FLORIDA
© Roberto Breschi
Sommario. Il territorio comprendente la Florida, che Ponce de Léon aveva raggiunto già nel 1513, con la fascia costiera del Mississippi e dell’Alabama, fu colonizzato dalla Spagna, ma per circa 20 anni (1763-1783), diviso nelle due colonie di West ed East Florida, fu sotto bandiera inglese. Gli Stati Uniti lo acquistarono dalla Spagna nel 1819. Il 3 marzo 1845 la Florida fu ammessa all’Unione, come 27° stato. Nel 1861 emise il decreto di secessione, ritirato nel 1865.


State of Florida, 1845- ?


Bandiera alzata il 25 giugno 1845, approvata dal senato come bandiera di stato il 27 dicembre successivo. In breve tempo caduta in disuso. Colori dal significato incerto. La bandiera ebbe scarsa fortuna: in pratica quasi mai impiegata, fu oggetto di polemiche a causa del motto Let us alone, da molti considerato propagandistico a favore del partito democratico. Nel cantone, la bandiera nazionale con l’appropriato numero di stelle (la versione rappresentata fu in vigore dal 4 luglio 1846 al 3 luglio 1847).


State of Florida, 1861



Bandiera di stato approvata in via provvisoria il 13 febbraio 1861, circa un mese dopo l’atto di secessione. Durata fino al 13 settembre successivo quando il governatore stabilì la bandiera definitiva. Le stelle nel cantone della Stars and Stripes furono sostituite da un’unica stella rappresentante la Florida: la bandiera risultava così praticamente identica all’insegna navale texana del 1836.


State of Florida, 1861-(1865)


Bandiera di stato stabilita il 13 settembre 1861. In teoria fu abolita nel 1865 col ritiro dell’atto di secessione, in realtà cadde presto in disuso. Adattamento della bandiera dei Confederati sudisti adottata nel marzo 1861. Vi figurava il nuovo sigillo di stato, con attrezzature militari sotto una quercia, in riva al mare. Intorno, il nome e il motto dello stato, In God is our Trust, leggermente diverso dall'attuale.


State of Florida, 1868-1900



Bandiera definita il 6 agosto 1868 e modificata nel 1900. Proporzioni 12/13. Il sigillo di stato, approvato appena prima l’adozione della bandiera, rappresenta un paesaggio costiero tra mare e paludi, con una donna indiana che sparge fiori. Il sole è basso sull’orizzonte e in lontananza naviga un vapore.


State of Florida, dal 1900



1900-1985




Bandiera ratificata tra il 6 e l’8 novembre 1900. Le proporzioni tra le varie parti della bandiera sono molto flessibili; Il drappo in origine era fissato in 3/4, ma in pratica è alzato in proporzioni 2/3 o altre. La croce di sant’Andrea fu aggiunta alla bandiera perché il modello precedente con il campo bianco somigliava, in assenza di vento, al segno di resa. Il disegno dell’emblema centrale subì nel corso degli anni alcune modificazioni artistiche. Nel 1985 si ritenne che esso si fosse ormai discostato troppo dai dettami originari e fu ridisegnato, rendendolo invero alquanto più confuso.

> AMELIA
> STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
National Geographic Mag., XXXII, 4, 1917 - W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - D.D. Cannon, The Flags of the Confederacy, 1988 - Internet







AMELIA
© Roberto Breschi
Sommario. Nel 1817 un avventuriero scozzese, Gregor McGregor, con il beneplacito degli Stati Uniti, costituì uno stato sull’isola di Amelia, davanti alla costa nordorientale della Florida. L'avventura finì dopo soli quattro mesi. Qualche anno dopo ritroveremo il McGregor sulle coste dell’America Centrale impegnato in un’analoga avventura sotto un’analoga bandiera (Poyais).


State of Amelia, 1817


Bandiera alzata il 29 giugno 1817 e ammainata verso la fine dello stesso anno. Tre anni dopo la croce verde, cara al fondatore dello stato, sarebbe riapparsa sulle coste centroamericane (Poyais). È poco probabile che la croce fosse decussata, come è talora riportato.

> FLORIDA
> STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - Flagmaster, 25, 1978