AUSTRIA - Stati federali

© Roberto Breschi
Alta Austria
Bassa Austria
Burgenland
Carinzia
Salisburghese
Stiria
Tirolo
Vienna
Vorarlberg

La struttura federale della Repubblica Austriaca è prevista dalla costituzione del 1920. I nove stati federali (Bundesländer), pur risentendo ai confini delle perdite territorali conseguenti la prima guerra mondiale, ricalcano in gran parte storiche contee e principati già compresi nel territorio metropolitano dell'impero asburgico. Le terre dell'impero non avevano in genere bandiere proprie, bensì colori del paese (Landesfarben), usualmente tratti dagli stemmi tradizionali di ciascuna regione. Questi "colori" hanno senza dubbio influenzato la scelta delle bandiere degli attuali Länder, tutte introdotte, tranne casi isolati (Salisburghese), nel secondo dopoguerra. In teoria ogni stato ha due versioni della bandiera: le bandiere governative (di stato) recano lo stemma, quelle esposte dai privati cittadini ("nazionali") sono pulite. Nell'uso pratico la distinzione non è tuttavia omogenea per tutti i Länder, anche a causa delle varie legislazioni locali, piuttosto carenti riguardo ai simboli di stato.

Bibliografia generale - Peter Diem, "Die Symbole Österreichs", 1995 - Opere a carattere generale  - Internet - Archivio personale

  < ritorno ad Austria <


VORARLBERG





Bandiera della regione più occidentale dell'Austria, adottata nel 1946. Proporzioni 2/3. Colori tratti dallo stemma, che compare al centro della versione governativa della bandiera. Lo stemma, un gonfalone rosso in campo argento, è molto antico risalendo ai conti di Montfort, che governarono gran parte del Vorarlberg, prima di sottomettersi agli Asburgo (XIV secolo). I Montfort a loro volta ereditarono l'arma dai conti plalatini di Tübingen, che la portavano già nel XII secolo con il campo d'oro anziché d'argento.


> Austria >                                    > indice stati >

TIROLO
Tirol


Bandiera adottata il 25 novembre 1945. Proporzioni 2/3. Colori tratti dallo stemma. La bandiera esposta dai privati cittadini dovrebbe essere pulita, tuttavia è di frequente preferita la versione con lo stemma, anche per distinguerla da altri bicolori identici o invertiti, come quelli delle regioni vicine dell'Austria occidentale (Vorarlberg e il Salisburghese), oltre che dell'Alta Austria e di Vienna.






La bandiera governativa reca l'aquila tirolese su uno scudo con punta arrotondata; tuttavia è diffusa anche una versione con l'aquila entro un disco bianco. L'intera regione prende il nome dalla località di Tirolo (in Italia, presso Merano) i cui conti già verso la fine del XII secolo avevano l'aquila rossa con gli artigli neri sulle loro insegne. Più tardi gli artigli diventarono d'oro e furono aggiunti i sostegni sulle ali e la corona, pure d'oro. I moderni stemmi del Tirolo austriaco e di quello italiano portano ambedue l'aquila anche se differente nel disegno e in alcuni dettagli; quella austriaca ha in più dal 1567 il serto di fronde. (Vexilla Italica, 2, 1984 e 63, 2007)


> Austria >                                    > indice stati >

SALISBURGHESE
Salisburgo, Salzburg







Essendo stata introdotta il 16 febbraio 1921, la bandiera del Salisburghese è la più antica tra tutte quelle degli stati federali austriaci. Nella versione popolare è identica a quelle del Vorarlberg e di Vienna, mentre per l'impiego governativo se ne differenzia per lo stemma. Quest'ultimo ha uno scudo partito con alla destra araldica un leone nero armato e linguato di rosso in campo oro, e alla sinistra i colori d'Austria; esso risale alla seconda metà del secolo XIII, probabilmente derivato dalle armi personali del duca Filippo di Carinzia, che fu principe vescovo di Salisburgo tra il 1246 e il 1256. La corona principesca fu aggiunta molto più tardi, nel 1806, quando l'arcivescovato diventò un Land autonomo dell'impero.


> Austria >                                    > indice stati >