TRINIDAD E TOBAGO - Bandiere di Capo di Stato

© Roberto Breschi

Trinidad and Tobago, 1965-1976



Stendardo personale della regina Elisabetta II, quale capo dello Stato di Trinidad e Tobago, adottato nell'ottobre 1965 e abolito il 1° agosto 1976 quando le isole diventarono una repubblica. Proporzioni 3/5. Bandiera armeggiata riproducente lo stemma di stato (v. più avanti) con l'aggiunta del monogramma della regina coprente per gran parte la caravella più grande.
 

Repubblica di Trinidad e Tobago, Republic of Trinidad and Tobago, dal 1976


1976-1977


dal 1977

Stendardo del presidente. Proclamata la repubblica il 1° agosto 1976, il presidente mantenne la bandiera già del governatore generale britannico, in uso dal 1962, blu con la corona sormontata dal leone e, sotto, il cartiglio giallo col nome dello stato. Proporzioni 1/2. Nel 1977 entrò in uso la nuova bandiera, azzurra, con lo stemma di stato al centro entro una ghirlanda giallo-oro. Proporzioni 3/5.
 


Lo stemma di stato sopra citato, concesso il 9 agosto 1962, è nero e rosso, i colori divisi da uno scaglione d'argento. In campo nero due colibrì (gen. Phaethornis) affrontati; nel rosso le caravelle di Colombo, una delle quali è piu grande. In cimiero un elmo d'oro con burletto e lambrecchini rossi e argento, sormontato da una palma da cocco (Cocos nucifera) accollata a un timone d'oro. Lo scudo è sostenuto da un ibis rosso (Eudocimus ruber) per Trinidad e da un cocrico dalla coda rossa (Ortalis ruficauda) per Tobago. Alla base, le due isole su un mare fluttuoso e un cartiglio con il motto Together we aspire together we achieve, "Insieme aspiriamo insieme raggiungiamo la meta".
 


Bibliografia
Archivio CISV, scheda 150


< ritorno a Trinidad <